Non siamo soli

0

Chi lo dice che siamo soli?

Si, è vero, certe persone si sentono in gabbia perché non sono abituate a restare tanto tempo in casa, ma visto che gli eventi ci costringono a farlo, si fa buon viso a cattiva sorte. E allora qualcuno ha riscoperto le serate in famiglia, i giochi da tavolo, le partite a carte: babbo e mamma contro figli e chi perde lava i piatti. Ma gli anziani e le persone sole come fanno? Pare che qualcuno abbia riscoperto i libri e, in un’epoca surreale in cui non esiste più lo sport e in particolare il calcio, fra un notiziario per tenersi aggiornati e un bel film si sbarca la giornata. Dove si può si parla col vicino, da terrazza a terrazza, mentre ci si prende cura dei fiori. La tecnologia ci viene in aiuto se abbiamo parenti o amici lontani, irraggiungibili in questo momento. Si cena insieme davanti a un computer, o uno smartphone, o dove comunque ci si può vedere con le persone care che sono lontano e si riesce a parlare con loro come se stessimo insieme. Dopo gli “apericena” del periodo estivo, ora che non è più consentito raggrupparsi o andare al bar, sono nati gli “skyperitivi” per fare due chiacchiere con gli amici.

Usa Skype anche il gruppo di appassionati di teatro, anche se non propriamente per un aperitivo. Il gruppo di recitazione infatti, non avendo la possibilità di fare le prove in teatro, continua a costruire on-line la propria rappresentazione dal titolo: “Un filo di coscienza”, in attesa di poterla portare in sala.

Anche le iniziative paesane continuano con successo.

La Pro Loco invita tutti, come ogni sera alle 21:30, a cantare insieme una canzone classica italiana, seguita dall’inno nazionale. Dopodiché se qualcuno compie gli anni, riceverà un publico augurio. A tale proposito invitano chiunque lo desideri, a comunicargli su questo sito o sulla pagina Facebook, whatsapp o qualsiasi altro mezzo la data di nascita. Sulla pagina Pro Loco di questo sito sono visibili le date e le prossime canzoni che canteremo ogni sera e una precisazione, nel caso qualcuno pensasse che in un momento come questo cantare sia inopportuno.

La Polisportiva invita tifosi e non, a partecipare a una specie di gioco colletivo dal titolo: “sport e ginnastica: fantasia casereccia” che potete trovare visitando la pagina dedicata alla Polisportiva su questo sito, mentre il gruppo degli AmaTori annuncia che proseguiranno le serate Cult di cabaret a distanza sulla loro pagina Facebook.

Dal canto suo il parroco pur non avendo l’attrezzatura per una trasmissione in streaming celebra comunque la Messa a porte chiuse mentre su questo sito, dalla pagina della Parrocchia è possibile scaricare il testo della messa domenicale per recitarla insieme, al suono delle campane. Sulla stessa pagina si trovano altre utili informazioni per tutti i fedeli, come la comunicazione del Vescovo Augusto Paolo Lojudice a proposito della celebrazione della Festa dell’Annunciazione, che si terrà mercoledì 25 marzo o la preghiera e l’annuncio fatti dal Papa.

Infine per chi si deve per forza spostare, ricordiamo sempre e solo per lavoro o per validi motivi, cambia ancora l’autocertificazione per gli spostamenti.

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.