Linea Storica Linea Verde

Linea Storica Linea Verde

E così è tornata anche la Rai.

Non è la prima volta che accade, c’era già stata insieme a giornalisti e TV internazionali di mezzo mondo nel 2015, quando il ministro Francenschini lanciò da qui il turismo lento, successivamente è arrivata Rai 3 in concomitanza di 3 eventi comuni: l’anniversario della fondazione, quello del treno natura e il passaggio dell’Eroica. Questa volta è venuta a farci visita la sezione Treni Storici di Linea Verde, il programma Rai che racconta le eccellenze italiane e, cosa che ci rende ancora più orgogliosi, è venuta solo per la valorizzazione della nostra linea ferroviaria, la linea della Val d’Orcia, e della nostra storica stazione – “La più importante della linea” – ha sottolineato il Direttore Generale della Fondazione FS, ing. Cantamessa, mentre la troupe di Linea Verde lo riprendeva durante la discesa dal treno, dopodiché ha salutato il (finto) capostazione e continuato a girare le scene del video.

Il treno, ovviamente un treno storico con una locomotiva 640 a vapore, è arrivato con un po’ di ritardo, ma noi sappiamo bene che quando i treni storici passano per la nostra linea devono fare diverse soste perché il territorio della Val d’Orcia è talmente bello che bisogna soffermarsi a “respirarlo”.

La Pro Loco, seppure in fretta e furia a causa della tardiva comunicazione, è riuscita a mettere in piedi un piccolo comitato di accoglienza con i figuranti di PST (Prossima Stazione… Torrenieri). Per il contributo musicale invece ringraziamo la filarmonica Puccini di Montalcino. Il resto, come in un film, lo decideva il regista e i nostri figuranti si sono comportati egregiamente.

Finite le riprese l’ing. Cantamessa si è soffermato a fare due parole con i dirigenti della Pro Loco, rimarcando la bellezza e il valore storico della nostra stazione, poi è andato a pranzo, mentre i viaggiatori decidevano se pranzare a Torrenieri o partire con un bus navetta per una breve visita a Montalcino.

Domani, in un’intervista il nostro compaesano Raffaele Giannetti, racconterà la storia di Torrenieri e della sua stazione e probabilmente verso fine Luglio vedremo tutto il lavoro montato.

Intanto restiamo in attesa per le riprese di un nuovo film per cui è stata scelta ancora una volta la nostra stazione.

Lascia il tuo commento.