Galleria

Prossima Stazione… Torrenieri 2019

Grazie

Prossima Stazione… Torrenieri funziona grazie al prezioso contributo di volontari che ogni anno si sacrificano dedicandosi alla riuscita della festa, solo perché hanno a cuore il loro paese. Il loro contributo è assolutamente indispensabile. Senza dei loro questa festa, divenuta ormai un riferimento annuale, non potrebbe esistere, così come non esiste un grazie abbastanza grande per esprimere tutto il nostro riconoscimento per il lavoro svolto. A loro, e a chi c’è comunque stato, anche se non è nelle foto, il nostro più sin cero ringraziamento.

…e quando c’è un momento di pausa…

Lavorare si, giovani e meno giovani, fianco a fianco per il bene del paese. Ma partecipare non è solo lavorare; se c’è un attimo di pausa ci si può anche divertire, così la festa è più bella anche per chi sta dietro le quinte.

Le foto del “Frusca”

Quello che traspare sullo sfondo di queste belle foto è soprattutto il maltempo. La pioggia l’ha fatta da padrona ma l’organizzazione ha funzionato, le mostre, i convegni e gli spettacoli sono andati avanti e la gente ha risposto positivamente. Questo è “Prossima Stazione… Torrenieri” e se la bufera imperversa chissenefrega. L’anno prossimo ci risaremo più motivati di prima.

Bambini?

Prossima Stazione… Torrenieri è divertimento. Nonostante il maltempo non ci abbia neppure permesso di iniziare ad usare i gonfiabili, i vecchi “giochi di una volta” pensati ed elaborati dall’impareggiabile Massimo Armini, funzionano sempre e non solo per i bambini. E se la pioggia incalza e ogni tanto si devono rimettere al coperto, c’è sempre l’alternativa del salto della pozzanghera. Divertimento assicurato! Chiedetelo ai bambini (bambini???)

I fotografi e il treno

Il treno a vapore è sempre uno spettacolo e la 640 di quest’anno di sicuro non sfigura. Decine di fotografi giungono ogni anno per fotografare il treno e poi puntualmente si perdono fra le bellezze della festa, i figuranti, le mostre, gli spettacoli. Bello il treno, bello il senso della festa. Meglio fare una foto ricordo…

Semplicemente artisti

Nobili del 1860, ballerini e artigiani del 1960, musicisti d’altri tempi. Tutto questo, per tutto il giorno, anche sotto la pioggia. Non ci si annoia mai, neppure per un momento e lo spettacolo è sempre assicurato. Dovunque ti volti c’è qualcosa o qualcuno che attira la tua attenzione, in ogni momento della giornata.

Gente in mostra

Una delle particolarità di Prossima Stazione… Torrenieri sono le numerose mostre che ogni anno riempiono i locali nei pressi della stazione. Pittura, artigianato, modellismo e chi più ne ha più ne metta. Quest’anno, complice anche il maltempo, anche chi non ama questo genere di esposizioni, è stato costretto a ripararsi nelle sale mostra e, sbircia di qua, guarda di là ha curiosato fra le bancarelle. Il clima avverso ha ridotto il numero di frequentatori ma la gente era comunque tanta e questo non può che fare un immenso piacere.

Convegno: una stazione modello

Storie vere di treni grandi e piccoli

Prossima Stazione… Torrenieri 2018

Torrenieri 1865

(le foto dell’edizione 2017)

Sembra davvero di essere nel 1865. L’anno in cui venne inaugurata la linea Asciano – Torrenieri con la monumentale Stazione ferroviaria che faceva da capolinea.

Selezionando una foto è possibile ingrandirla e sfogliarle tutte una ad una.

Prossima Stazione… Torrenieri 2017

Tante foto, tanti colori.