Canta che ti passa

0

In un precedenti articolo dal titolo: “Non siamo soli” abbiamo parlato di alcune iniziative paesane, proposte dalle varie associazioni locali per fare in modo che, costretti in casa come siamo, ci sentissimo per l’appunto un po’ meno soli. Iniziative divertenti, simpatiche, tendenti soprattutto a sdrammatizzare la situazione attuale, già abbastanza pesante. E così abbiamo raccontato degli skyperitivi, delle prove teatrali in videoconferenza, dei cori paesani, degli sport caserecci, delle serate cult su Facebook e della Messa in contemporanea.

Da quello che ci risulta, in base ai mezzi che abbiamo a disposizione, gli skyperitivi si sono moltiplicati, il gruppo teatrale sta pensando di proporre il proprio lavoro quando sarà possibile portarlo in sala in tutta sicurezza, i cori e gli auguri sono sempre più numerosi come più numerose sono le bandiere tricolori che si vedono alle finestre; c’è attesa per la prossima serata cult degli amatori e stanno arrivando video e foto per lo sport casereccio organizzato dalla Polisportiva. Infine non possiamo dire se la Messa in contemporanea abbia funzionato o meno, ma possiamo asserire con assoluta certezza che diverse persone hanno scaricato dal nostro sito le preghiere e il testo della Messa di domenica scorsa. Quindi fra breve pubblicheremo quello per domenica 29.

Qualcuno ritiene invece che non sia il momento di pensare a divertirsi e trova queste iniziative quanto meno inappropriate. Abbiamo il massimo rispetto per chi la pensa diversamente, e preferisce vivere questo momento in solitudine, ma riteniamo dal canto nostro che si tratti di iniziative lodevoli, in cui vengono fuori lo spirito di aggregazione e la voglia di reagire tipiche del popolo italiano.

A dimostrazione di ciò pubblichiamo alcune immagini che testimoniano la partecipazione paesana e un video, dell’International Opera Choir – Coro Internazionale Lirico Sinfonico di Roma, che a nostro avviso merita di essere visto.

Poiché diamo spazio a questo video, che ha già abbondantemente superato il milione di visualizzazioni, riteniamo doveroso riportarne anche la motivazione, così come dichiarata.

La situazione di criticità in cui ci troviamo ha mutato profondamente la quotidianità di noi tutti, costretti in casa per contrastare l’emergenza virologica. Anche il mondo del Teatro e della Musica accusa il colpo e musicisti, cantanti, direttori, ecc. pagano un prezzo enorme poiché impossibilitati a lavorare e obbligati ad annullare esibizioni ed attività concertistiche, danno economico e morale inquantificabile. International Opera Choir – Coro Internazionale Lirico Sinfonico, come le altre realtà corali, ha sospeso le attività in ottemperanza dei vari decreti di questi giorni. Abbiamo perciò aperto le porte della nostra sala prove virtuale che ognuno di noi “raggiunge” con i mezzi a disposizione, muniti di smartphone e voce, per sentirci e sentirvi vicini attraverso la Musica. E se è vero che il “Coro di schiavi ebrei”, comunemente chiamato “Va’ pensiero”, nell’ottica di Verdi è specchio delle vessazioni subite dagli italiani prima dell’unificazione, oggi ci sentiamo un po’ quel popolo incatenato che rimpiange la “patria perduta” e la libertà di vivere il quotidiano come è abituato a fare. Il “Va pensiero” è parte della nostra storia, tutti possono intonarne i primi versi e le parole tornano automaticamente alla memoria. Sempre in lizza come ipotetico Inno nazionale, sono in molti a credere che possa rappresentarci più di ogni altro canto e ricordarci da dove veniamo.

  • Un grazie enorme a tutto il personale medico – sanitario impegnato a tener fronte all’emergenza Covid-19. Questo video è per voi!
  • Grazie di cuore alla #Caritas di Villa Glori (Roma) che da anni ospita le prove non virtuali dello IOC. Un abbraccio a tutti i suoi ospiti e agli operatori sociosanitari… #AndràTuttoBene!
  • Grazie al M° Giovanni Mirabile, a tutti gli artisti del coro #IOC che hanno potuto partecipare e al team creativo nascosto dietro le quinte di questo filmato:
  • Raffaella Baioni – Project manager;
  • Giovanni Marucci – Presidente dell’Associazione “Frequenze&Armonici”
  • Paolo Annunziato – Mixing engineer e video editor;
  • Virginia Cirillo – Content creator.

#LaMusicaNonSiFerma #RestiamoACasa

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.