World Francigena Ultramarathon

World Francigena Ultramarathon

dalla Città del Palio alla Gerusalemme d’Europa

21-22 Ottobre 2017

 

Camminando lungo le strade bianche della val D’Arbia e della Val D’Orcia a passo di Trekking e Nordic Walking sull’antico percorso della Via Francigena nel pomeriggio di Sabato 21 Ottobre la maratona ha toccato anche il nostro paese. La Pro Loco di Torrenieri ha partecipato all’evento in collaborazione con l’Associazione Scarpe Diem. Insieme hanno contribuito alla gestione dei due punti di ristoro predisposti dagli organizzatori lungo il tratto che interessa il Comune di Montalcino: uno a Caparzo e l’altro a Torrenieri lungo il tratto di Francigena, da poco restaurato, che attraversa il centro del paese. Nelle due postazioni, oltre naturalmente all’apposizione del timbro, sono state distribuite ai maratoneti le cartoline del “bestiario stradale” e scattate foto per l’album virtuale “FotoPellegrino” : la raccolta di foto dei numerosi pellegrini che transitano da Torrenieri e che vogliono lasciare un ricordo del loro passaggio. Inoltre nella postazione di Torrenieri chi voleva, sempre per documentare il proprio passaggio, ha potuto firmare un apposito registro. Puoi vedere alcune delle foto del passaggio a Torrenieri e dintorni.

Per concludere la giornata in allegria anche che l’A.P. Torrenieri, in occasione della riapertura del “Pallinaio” ha organizzato, dopo il passaggio della maratona, una “cena con filusè” per grandi e piccini a partire dalle ore 21:00.

Domenica 22 infine, alcuni dei camminatori di Scarpe Diem che già si erano registrati all’evento, nonostante le non belle previsioni climatiche, sono partiti imperterriti accompagnando tutto il resto del gruppo nella tappa successiva che andava da Radicofani ad Acquapendente.

 

 

 

 

Ecco gli intrepidi di ScarpeDiem Torrenieri che hanno partecipato alla 32 Km.

 

 

 

 

 

 

 

Di seguito pubblichiamo il programma completo della manifestazione:

WORLD FRANCIGENA ULTRAMARATHON 21-22 OTTOBRE 2017

Dalla Città del Palio alla Gerusalemme d’Europa

Percorrendo le strade bianche della Val d’Arbia e della Val d’Orcia

A passo di Trekking e Nordic Walking sull’antico percorso della Via francigena.

Organizzata dall’Assessorato Sport e Turismo del Comune di Acquapendente, con il patrocinio dell’ Associazione Europea delle Vie Francigene , e con la collaborazione dei Comuni di Siena, Monteroni D’Arbia, Buonconvento, Montalcino, San Quirico D’Orcia, Castiglion D’Orcia, Radicofani, San Casciano dei Bagni e Proceno avrà luogo Sabato 21 e Domenica 22 Ottobre 2017 percorrendo l’antico itinerario di “Sigerico”.

La manifestazione, promossa a livello Nazionale ed Internazionale, ha lo scopo di far conoscere un territorio ricco di bellezze naturali ed artistiche che costituiscono il patrimonio storico-culturale ed ambientale dei Comuni interessati all’ evento.

Da Siena inizia una tappa di 32 km. Un percorso impegnativo lungo le strade bianche della Val d’Arbia, con panorami caratterizzati dal profilo di Siena, porta alla Grancia di Cuna, antica fattoria fortificata di proprietà dell’ospitale di Santa Maria della Scala. Proseguendo lungo le propaggini delle Crete Senesi, si sfiora Monteroni e si arriva a Quinciano. A breve distanza c’è il borgo fortificato di Lucignano d’Arbia, con la pieve romanica di San Giovanni Battista. Dopo un tratto lungo la linea ferroviaria si giunge a Ponte d’Arbia e successivamente a Buonconvento arrivo di tappa del percorso alternativo.

Da Buonconvento inizia una tappa di 32 km circa. Dopo un tratto iniziale pianeggiante si inizia a salire per raggiungere Buonconvento, col borgo perfettamente conservato. Si sale la valle dell’Ombrone, si percorre un tratto della Cassia per Montalcino, coi vigneti del Brunello che ricoprono la collina.

Lungo strade bianche si raggiunge Torrenieri, (XIII tappa dell’itinerario di Sigerico n.d.r.), con la chiesa di Santa Maria Maddalena, citata da Sigerico. Attraversando Torrenieri si entra nei panorami della Val d’Orcia con un tratto in salita fino a raggiungere alla collegiata di San QuiricoD’Orcia.

Da San Quirico d’Orcia inizia una tappa impegnativa di 32,7 km (partenza in notturna), con salite e discese lungo brulle colline. Si raggiunge il piccolo borgo fortificato di Vignoni, col suo panorama della Val d’Orcia e si scende a Bagno Vignoni, famoso per la vasca termale monumentale. Un lungo tratto in saliscendi nelle valli dei fiumi Orcia e Paglia ci porta all’antico ospitale Le Briccole. Da qui inizia una dura salita verso il punto tappa a Radicofani a 790 m. slm.

Da Radicofani altra tappa impegnativa di 31,8 km. Il cammino inizia con una discesa di 8 km lungo il crinale, con la vista sulle valli che si allungano verso il Lazio. Attorno colline a perdita d’occhio e il Monte Amiata, dietro la Rocca di Radicofani. Giunti a Ponte a Rigo si percorre qualche chilometro prima di entrare nel Lazio, e poi lungo una strada sterrata con panorami sulla valle del fiume Paglia, fino a Proceno. Si scende a Ponte Gregoriano, prima di affrontare l’ultima ripida salita verso la porta della Ripa, porta d’ingresso della Città di Acquapendente (La Gerusalemme D’Europa), e con arrivo della Ultramarathon nella Piazza del Comune. La Manifestazione, omologata e assicurata dalla F.I.A.S.P. (federazione Italiana Amatori Sport Popolari), rientra nelle attività ludico motorie del tempo libero ed è dichiaratamente una “camminata non competitiva”. Sarà possibile iniziare il percorso non solo da Siena, ma da San Quirico D’Orcia e Radicofani con la possibilità di scegliere il percorso adatto alle capacità di ciascun partecipante. A tal proposito, per facilitare l’organizzazione, la scelta del tratto da percorrere va deciso all’atto dell’iscrizione da ogni singolo partecipante. Il percorso sarà interamente messo in sicurezza.