Arrivederci Don Antonio!

9+

Domenica scorsa, al termine della messa celebrata nella Chiesa di S. Maria Maddalena a Torrenieri il parroco, Don Antonio, ha comunicato ai fedeli presenti la sua decisione di lasciare la parrocchia. A chi lo ascoltava incredulo ha spiegato che non si tratta assolutamente di divergenze con la popolazione di Torrenieri e Montalcino con cui effettivamente è sempre stato in ottimi rapporti, ma di ben altri problemi.

All’uscita dalla messa poi, al posto del solito bollettino parrocchiale in cui presentava il programma del mese, i fedeli si sono visti consegnare un biglietto simile in cui Don Antonio ripeteva sostanzialmente quello che aveva appena annunciato, spiegando a chiare lettere “Purtroppo ci son stati fatti nuovi e a causa della mancanza di un sereno e chiaro rapporto di fiducia, in coscienza, non ritengo giusto continuare il servizio nella nostra Chiesa perché non sono più in condizione di poter lavorare in pace” e di seguito ribadiva il suo costante lavoro per creare e mantenere un buon rapporto con la popolazione.

Sfruttava il biglietto anche per salutare virtualmente tutti quelli che non riuscirà a vedere di persona invitando a rimanere vicini nella preghiera. Dopo pochi minuti in paese non si parlava d’altro. Sembrava impossibile!

Per tutti è un vero peccato che se ne vada, ma a quanto pare, la decisione potrebbe essere irrevocabile, anche se tutti si augurano il contrario.

In effetti, in questi pochi anni che è stato fra di noi, è riuscito a farsi benvolere proprio da tutti, grazie a una serie di iniziative che con decisione ha portato avanti, col supporto dei parrocchiani e, quando necessario come durante il lockdown, anche da solo. Sempre attivo! Anche quelli che in chiesa non ci vanno mai lo ritenevano “un buon prete, uno che fa davvero il prete.” Lo apprezzavano anche tante persone, adulti e ragazzi, che negli anni si erano allontanate dalla chiesa e che lui era riuscito a recuperare.

La Pro Loco di Torrenieri, interpretando anche il pensiero di tutti i torrenieresi, ha ritenuto opportuno salutare a sua volta Don Antonio con una lettera aperta:

Ciao Don Antonio,

la notizia della tua decisione, del tutto  inaspettata, ci ha profondamente sorpresi e scossi.  Siamo davvero dispiaciuti per questa tua scelta, hai dimostrato di essere una bella persona e un ottimo sacerdote, siamo convinti che se sei giunto a questa decisione così drastica, hai avuto le tue buone ragioni e, qualunque esse siano,  non possiamo fare altro che accettare e rispettare la tua scelta. Vogliamo però che da parte nostra ti giunga un grazie infinito per quello che hai fatto per la nostra Comunità, e per quello che siamo riusciti ad apprendere dal tuo esempio. Te ne siamo sinceramente riconoscenti. E’ stato molto piacevole fare questo breve viaggio vicino a te, ora le nostre strade si diramano: con tutto il cuore ti auguriamo che la tua sia una strada di pace e di serenità!

Un caro saluto da parte di tutto il consiglio della Proloco di Torrenieri e a presto!

Cosa succederà adesso?

Mentre Don Antonio si è concesso un periodo di “ritiro spirituale” e non è raggiungibile neanche per telefono, pare che sia in atto una sorta di ristrutturazione dell’assetto della diocesi, per cui non ci resta che aspettare le decisioni dell’Arcivescovo che dovrebbero giungere tra breve, per vedere come andrà a finire. Di certo al momento sappiamo solo che abbiamo perso un buon parroco e non sarà facile rimpiazzarlo.

9+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.