Microcredito di solidarietà

0

Siglato il protocollo per l’istituzione di un fondo di garanzia per i cittadini residenti nel territorio

Secondo il Sindaco Silvio Franceschelli si tratta di: “Un intervento che rientra in una programmazione più ampia per il sostegno e il rilancio del nostro territorio e che vede nel ‘Manifesto di Montalcino’ il piano operativo per i prossimi dieci anni”.

Un fondo di garanzia, infruttifero, per sostenere persone che trovano difficoltà ad accedere al credito bancario per mancanza di una situazione giuridico-patrimoniale tale da offrire idonee garanzie ma che, comunque, appaiono cittadini in grado di impegnarsi in un progetto di sviluppo delle proprie potenzialità che passa attraverso l’utilizzo consapevole del denaro. 

È stato sottoscritto questa mattina un protocollo per la realizzazione del fondo tra il sindaco Silvio Franceschelli e Vittorio Stelo, presidente di Microcredito di Solidarietà, società fondata nel 2006 a Siena da Banca Monte dei Paschi di Siena, Comune e Amministrazione Provinciale di Siena, Diocesi di Siena e quella di Montepulciano, altri comuni della provincia e alcune associazioni di volontariato. 

CHI PUO’ UTILIZZARLO 
Il protocollo prevede che il fondo potrà essere utilizzato dalla società a copertura di eventuali insolvenze. I destinatari del finanziamento dovranno essere esclusivamente i residenti nel comune di Montalcino tra lavoratori che hanno perso il posto di lavoro e che non hanno ammortizzatori sociali; anziani soli e famiglie che devono fronteggiare spese straordinarie, persone fisiche che si trovano in situazioni di particolari difficoltà; società di persone o società a responsabilità limitata semplificata o associazioni o società cooperative, per l’avvio o l’esercizio di attività di lavoro autonomo o di microimprese, che trovano difficoltà ad accedere al credito bancario ordinario. Microcredito di Solidarietà, nell’intento di favorire l’attività istituzionale dell’ente, mette a disposizione un “plafond” per la concessione di finanziamenti di importo unitario non superiore 3 mila euro con durata massima di 36 mesi per un volume complessivo pari a tre volte il versamento effettuato dall’ente per la costituzione del fondo di garanzia.

0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.