Corona virus: un centro operativo a Montalcino

0

Con l’ordinanza numero 35 ieri 17 marzo il sindaco Silvio Franceschelli ha decretato l’attivazione di un centro operativo comunale coordinato da lui stesso e dal responsabile della Protezione civile Claudio Filiberti che sarà attivo nel palazzo comunale di piazza Cavour 13 a Montalcino fino a che durerà l’emergenza coronavirus. Il centro, che si avvarrà della collaborazione delle associazioni di volontariato, avrà a disposizione quattro aree di supporto:

  • Servizio di volontariato e assistenza alla popolazione coordinato dallo stesso Claudio Filiberti;
  • Servizio amministrativo coordinato da Alessandro Caferri;
  • Servizio finanziario il cui responsabile sarà Paolo Volpi;
  • Un’area di servizi sociali sotto la direzione di Barbara Riccarelli;

Saranno attivi inoltre per eventuali segnalazioni:

La Misericordia di Torrenieri e quella di Montalcino si occuperanno prevalentemente di aiutare, per quanto riguarda le esigenze sanitarie, le persone ammalate, anziane e tutte quelle che non possono, o comunque è preferibile che non escano di casa, perché più vulnerabili al virus. La Protezione Civile, sempre di Torrenieri e di Montalcino, si occuperà invece del coordinamento delle informazioni della gestione delle emergenze, stilate secondo un preciso protocollo, nonché dei servizi di consegna a domicilio dei generi di prima necessità. Il personale delle due associazioni che svolgeranno questo compito sarà stato preventivamente addestrato con un corso di formazione professionale e coloro che svolgeranno il servizio saranno obbligatoriamente in divisa, avranno una targhetta di riconoscimento che riporterà anche le modalità igienico-sanitarie definite. Questo per evitare che malintenzionati, ma anche soggetti “volontari improvvisati” si sostituiscono al loro, generando confusione anziché aiuto.

Tutte le altre iniziative non preventivamente organizzate o qualificate dal Comune di Montalcino sono sospese ad eccezione dei familiari dei soggetti in difficoltà, i quali potranno comunque continuare ad esercitare la loro attività in sostegno dei parenti prossimi purché nell’area del proprio domicilio/residenza e di tutti i gestori di generi alimentari farmaci e beni di prima necessità che svolgono la consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per quanto riguarda il confezionamento che il trasporto.

0

2 Comments

  1. Stefano scarpini

    La mia è più una domanda che un commento. Ho sentito che a SanQuirico è stato prorogata fino ad agosto la validità dei documenti di riconoscimento e di identità.
    Sarà possibile anche a Montalcino?

    1. Sommario

      Ciao Stefano,
      la proroga dei documenti fino al 31 agosto non è stata decisa dal comune di S. Quirico ma è prevista dall’art.104 del Decreto Legge n.18 del 17 marzo 2020 noto anche come “cura-italia” che puoi trovare qui. Anche se crediamo che dovrebbe essere uguale per tutti, per le modalità di applicazione è meglio se riesci a contattare gli uffici comunali.
      Un saluto

      m.f. Pro Loco Torrenieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.