LENTO PEDE passi e parole con gli autori

Torrenieri incontra l’autore

LENTO PEDE – passi e parole con gli autori

Torrenieri continua a proporre interessanti iniziative volte a rivalutare il tratto di Francigena che lo interessa più da vicino. Da sempre infatti si assiste ad un incessante passaggio di pellegrini che lentamente attraversano il centro del paese, oggi reso ancora più bello dalla recente ristrutturazione.

Proprio a questo continuo e lento incedere era dedicato l’evento: “LENTO PEDE – passi e parole con l’autore“. Un interessante incontro culturale, promosso dalla Pro Loco di Torrenieri in collaborazione con l’Associazione Scarpe diem e il sostegno della Misericordia di Torrenieri che, nella giornata di Sabato 14 Ottobre ha visto come ospiti tre autorevoli scrittori: Paolo Ciampi, Tito Barbini (che non è potuto venire a causa di altri impegni, al suo posto l’editore senese Luca Betti) e Oreste Verrini che hanno raccontato delle loro esperienze di viaggio e dei loro cammini.

Il programma ha avuto inizio col ritrovo dei partecipanti nella Piazza del Mercato. Da qui alle ore 15.00 è partita una passeggiata su un percorso breve proposto da Scarpe Diem, che ha guidato i partecipanti su un circuito ad anello lungo la via Francigena. Durante il tragitto sono state effettuate delle soste in punti panoramici in cui il professor Raffaele Giannetti ha raccontato le immagini del “Bestiario Stradale – cartoline francigene di Torrenieri” (guarda il video)

Al rientro, alle 17.30 circa, presso la Sala della Misericordia di Torrenieri, con la collaborazione dell’architetto Lavinia Antichi c’è, sono stati illustrati a video il “bestiario” e le “cartoline” e di seguito è iniziato il dialogo con gli autori che hanno presentato i loro libri e raccontato delle loro esperienze di viaggio.

La serata si è felicemente conclusa con un aperitivo per tutti offerto dalla Pro Loco di Torrenieri.

…e di seguito proponiamo anche il LENTO PEDE così come è stato raccontato e accompagnato da numerose foto sul suo profilo facebook, da un altro illustre viaggiatore: Daniele Iacomoni

Una passeggiata culturale su un percorso di non molto cammino ma estremamente spettacolare, in parte sulla via Francigena, tra i declivi naturali delle colline coltivate a Brunello tra Torrenieri e Montalcino con bella vista sulle Crete della Val d’Asso, sui cipressi di S. Quirico e altri ampi orizzonti, tra cui immancabile quello del vigile Monte Amiata. L’evento, promosso dalla Pro Loco Torrenieri  in collaborazione con Scarpe Diem Torrenieri ed il sostegno della Misericordia Torrenieri, ha unito il diletto dell’esercizio fisico a contatto con la natura ed il piacere di scoperte culturali molto interessanti, sopratutto grazie al prof. Raffaele Giannetti, che in quattro soste del percorso ha brillantemente svelato l’origine ed il vero significato di alcuni toponimi che poi nell’uso comune hanno assunto il fuorviante nome di animali: oca, gallo, asino, capro, ovvero un “Bestiario stradale” di Turreiner, XIII sosta delll’itinerario dell’Arcivescovo di Canterbury Sigerico nell’anno 990, di ritorno da Roma, dove si era recato per prendervi il pallio dopo esser succeduto nella sede londinese ad Edelgardo. Egli chiamò nel suo diario il luogo “Turreiner”, stazione di posta dove conveniva fermarsi per approvvigionamenti.
La passeggiata, dal titolo “Lento pede…passi e parole con l’autore”, ha avuto la sua appendice completiva in un incontro con alcuni autori di libri di viaggio e sopratutto di cammino: Oreste Verrini, che ha compiuto anche la camminata odierna insieme a noi, Paolo Ciampi e l’editore senese Luca Betti (è mancato all’appello, invece, Tito Barbini per impegni politici) presso la sede della Misericordia, ubicata nello stabile che era l’ampio magazzino della stazione di Torrenieri-Montalcino prima della soppressione della linea ferroviaria Asciano-Monte Antico, sopraggiunta nel settembre 1994. Questi autori hanno anche presentato le loro ultime fatiche: Paolo Ciampi “L’aria ride”, un suo personale itinerario sui luoghi campestri e boschivi legati alla biografia di Dino Campana e di Sibilla Aleramo presso Marradi, in quella che singolarmente viene chiamata “Romagna toscana”: Oreste Verrini “La Via Francigena di montagna” tra Lunigiana e Garfagnana, terre da cui proviene, ed infine Luca Betti ha proposto il bellissimo “La Via Francigena in Toscana”, un libro interamente illustrato di cui oltre che editore è anche autore, avendo deciso per questa opera di ripristinare la sua precedente attività, che era quella di apprezzato fotografo. Precedentemente, Raffaele Giannetti aveva presentato le quattro cartoline francigene di Torrenieri che costituiscono il “Bestiario simbolico” di cui già aveva parlato durante la passeggiata. Un ricchissimo buffet offerto a tutti i partecipanti ha degnamente concluso questa splendida giornata torrenierese.