10° Tuscan Rewind

Sabato, problemi di traffico e grande spettacolo a Torrenieri. E’ previsto infatti il transito per buona parte della giornata del 10° Tuscan Rally, derivato dallo storico Rally di Sanremo e ora diviso in due tranches, una in Liguria e una in Toscana.

Torrenieri è storicamente abituato a queste grandi manifestazioni anche perché si trova fra due percorsi classici del rally: Buonconvento-Pieve A Salti e Torrenieri-Castiglion del bosco. Percorsi sullo sterrato tanto belli quanto difficili. Lo scenario della nostre campagne è carico di grandi tradizioni sportive che mettono a dura prova la capacità dei piloti, ma anche affascinante dal punto di vista del pubblico, in quanto, in certi punti, è possibile seguire “a vista” buona parte del percorso.

La fase di sabato sarà proprio quella conclusiva del Campionato Italiano Rally in cui verranno assegnati il il Tricolore Terra e il Trofeo Terra Rally Storici. Inoltre è prevista anche una competizione di Regolarità Sport. Ben 123 i piloti iscritti dei quali 85 nella gara “moderna”, 31 nella “historic” e 7 nella “regolarità”. Per la giornata decisiva del campionato: quattro prove in un solo evento per determinare chi sarà il campione 2019.

Fra i grandi della “moderna” quest’anno abbiamo Tony Cairoli, nove volte campione di motocross che e al suo debutto sulla strada bianca. Fra gli altri grandi partecipanti abbiamo anche il blasonato Paolo Andreucci, il campione italiano uscente Umberto Scandola, il neo campione su terra, il francese Stephan Consani e poi il modenese Andrea Dalmazia, Nicolò Marchioro ed altri. C’è anche un Montalcinese, Valter Pierangioli con una Mitsubishi Lancer gruppo R.

Scontri al fulmicotone anche nella parte Historic, epilogo anche questo del Trofeo Terra Rally Storici, dove parte favorito Luigi Battistolli che proprio quest’anno ha conquistato di nuovo il titolo europeo con la sua Lancia Delta integrale e che dovrà vedersela con il veloce Simone Romagna che guida una vettura simile alla sua. E certamente si vorrà far notare anche un altro Montalcinese innamorato della Lancia, Nicolò Fedolfi, anche lui al via con una Integrale della sua collezione. 

Il programma della giornata di sabato 23

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.